Break the Standard, la campagna di Reebok fuori da ogni convenzione

In questo articolo:

Rompere le convenzioni e cambiare. In continuazione. Perché il cambiamento è vita. Conoscere nuove persone, prendere nuove strade, fare cose mai fatte, come una sessione di ballo. Ed è esattamente così che dovremmo essere noi donne, uniche e incuranti del mormorio della gente. Senza paura di mostrarci per quello che siamo, devote all’amore, qualsiasi forma esso abbia. Provocatorie o timide negli sguardi. Libere. E morbide, nelle curve, nei gesti, nelle parole. Struccate e spettinate, perché una donna con i capelli sempre in ordine non la racconta giusta. Luminose senza alcuna ostentazione e senza un’ombra di volgarità nei pensieri e nei gesti. E capaci di ridere di noi stesse. Sicure del proprio essere figlie, amanti, amiche, mogli, single convinte o qualunque cosa si voglia essere oggi, non domani.

La nuova campagna di Reebok “Break the Standard” invita la donna a rompere gli schemi con fierezza e determinazione. Ecco perché lo scorso 15 marzo ci siamo riunite per fare qualcosa di davvero speciale, che ha messo alla prova la capacità di ognuna di uscire delle proprie abitudini e, se vogliamo dirla tutta, anche dalle solite e (a volte) noiose sessioni di allenamento. L’espressione massima di libertà, la danza, quella che libera i nostri movimenti e la nostra mente, per una volta fatta senza pensare al giudizio altrui e senza timore di farlo male. Ballare e basta.

Alla guida un’insegnante eccezionale, Laura Cristina, che ci ha mostrato quanto possa essere facile fare cose mai fatte, mettendoci passione e soprattutto divertimento. La lezione svolta si chiama ReeJam, nata dall’idea Laura Cristina e Ivan Robustelli, e ha come base la semplicità d’esecuzione, il desiderio di “ballare” utilizzando un groove musicale dall’impatto emotivo molto forte e di avere la sensazione di fare un lavoro cardio-coordinativo molto interessante. I movimenti base sono semplici e di facile riproduzione, i passi-base messi a punto sono una ventina che, uniti ad esercizi di aerobica di basso impatto, danno vita a sequenze sempre diverse, motivanti e allenanti.

Anche la nuova collezione indossata, ispirata a questa nuova campagna, esce dalle convenzioni ed è semplicemente meravigliosa. La “tuta” non è più solo un capo performante, ma ha tagli e tessuti che la rendono athleisure e ideale da indossare in qualsiasi occasione della giornata. Come i bellissimi pantaloni palazzo neri con banda laterale o il top da abbinare rosso e bianco. Come i pants e il bra, ideali per sentirsi comode e fresche durante i movimenti più intensi, ma anche abbinabili a capi più casual. Colori decisi e intercambiabili per creare e modificare il look in continuazione, a seconda dell’attività, che sia una sessione di fitness o un pranzo con le amiche, ma anche in base al proprio stile.