Felice Anno Nuovo agli amici di RunandtheCity, in particolare a…

In questo articolo:

A Francesca, che con la malattia di suo figlio, ha corso ogni giorno, chilometro dopo chilometro, lottando e sperando. Questo è stato il suo modo di non arrendersi. Le auguro un nuovo anno più leggero e spensierato.

A Maria Laura, che stava per realizzare il sogno della mezza maratona ma un problema fisico l’ha bloccata e ha dovuto rinunciare. Le auguro un 2016 pieno di mezze maratone.

Ad Alex, il coach per eccellenza, che con la sua umiltà e professionalità diffonde nell’aria la passione per la corsa e per la buona musica.

Ad Ale che vuole correre la sua prima Maratona a Milano e io so che ce la farà.

A Maria Teresa, che vuole correre la mezza maratona di Miami.

A Chiara che vuole diventare cattivissima in gara ed essere eletta la Regina dei Minions Runner. Io voto per lei, non si sa mai.

A Betty, la WIR dal cuore grande, che con la sua energia e la sua positività ha colorato quest’anno passato e mi auguro faccia altrettanto per quello a venire.

A Giampiero che nel nuovo anno compirà 50 anni e sta cercando una 50 km da fare per l’occasione. L’hai trovata?

A Silvia, che vuole solo correre. Senza pensare ai tempi, alle distanze e alla prestazione.

A Francesco, che per non smettere di correre mangerà senza sentirsi in colpa. Cioè per non smettere di mangiare correrà senza sentirsi in colpa.

A Roberto che vorrebbe fare una maratona stando sopra le tre ore, per una volta. A Robè, non scherziamo che qui c’è gente che vede la Madonna per moltissimo meno.

Ad Alessandro, che vuole correre con me e non immagina quanto potrei rimanere indietro. Ma lui sta a Macerata e quindi non lo scoprirà.

A Daniela, Mary, Valentina, Luigi, Giusy, Vanessa, Bianca, Elisa e Franky auguro di correre la loro prima mezza maratona nel 2016.

Ad Irene, che da anni quando corre incontra le stesse persone e le sta vedendo invecchiare. Le auguro di incontrarle ancora per molti anni e di incontrare lei in futuro la stessa ragazzina che è stata.

A Katia, che per correre ha bisogno che le persone che la circondano stiano bene.

A Laura che non deve permettere alla sua paura del freddo di ostacolare la preparazione alla sua prima maratona.

A Giovanni, che vuole correre la Wings for Life e arrivare a almeno a 25 km prima che il traguardo lo raggiunga.

A Raquel, che vuole correre la 10K della Stramilano sotto i 60 minuti.

A Luigi a cui non servono buoni propositi, ma solo stare lontano dagli infortuni.

A Feffe e Denise e al loro grande entusiasmo per questo sport.

A Cinzia che nel nuovo anno vuole fare tre maratone in tempi meno biblici del solito.

A Luigi che nel nuovo anno vuole preparare una maratona e un triathlon.

A Sara che vuole migliorare i risultati di questo anno che finisce.

A Orietta che nel nuovo anno vuole arrivare a correre 10K e preparare la sua prima mezza.

A Federica che vuole correre i 10K in 50 minuti

A Sara che dopo l’operazione al ginocchio vuole fare una mezza.

A Pietro che vuole tornare in Norvegia a Jessheim per correre la maratona.

A Stefania che vuole godere sempre di quello che la corsa le da.

A Daniele che per l’anno nuovo vuole avere un’espressione normale nel foto finish

Ad Antonio che nel 2016 vuole correre 10 volte di più di quello che ha corso nel 2015.

A Francesco che vuole correre la maratona di Napoli.

Ad Alessia che vuole correre la maratona di Roma e quella di New York.

Ad Andrea, che desidera volersi più bene e essere costante nella corsa.

A Elisabetta, che vuole correre più veloce possibile verso la felicità.

A Stefano, che vuole correre a 46 anni la sua prima maratona nella sua città, Milano.

A Chiara, che vuole riprendere a correre dopo la nascita di sua figlia.

A Sergio, che vuole fare i suoi primi 21K alla Stramilano.

A Isabella, che vuole correre tutti i giorni.

A Serena e Alessio che vogliono fare la loro prima maratona.

A Barbara, che come buon proposito per l’anno nuovo ha quello di fare tante ripetute.

A Maria, che vuole correre i 10K a 5.30.

A Valeria che vuole fare due mezze e vuole convincere suo marito a correre con lei.

A Paola, i brutti momenti passano sempre. E se non passano tu corri e li fai passare per forza.

A Johnny che vuole riprendersi al più presto dall’infortunio.

A Mia che vuole correre per riavere il suo fisico di qualche anno fa.

E a me, che vorrei avere la visione della Madonna intorno ai 20K e non prima.

Vi auguro di realizzare tutti i vostri buoni propositi e sogni per il 2016 e per tutti gli altri anni a venire.

Cristina

xxx