La neve è uno stato mentale

In questo articolo:

E poi il la montagnetta di San Siro è stata inventata per le rare volte che a Milano nevica.

Così qualche giorno dopo la ‘nevicata’ ci sono andata. Ma era già tardi.

Mi ha fatto tenerezza, mentre correvo , vedere i ragazzini buttarsi giù con i sacchi della spazzatura lungo discese fatte di poca neve e molto fango. Io stessa ero convinta di correre su percorsi soffici e imbiancati, ma ho dovuto fare lo slalom tra pozzanghere e lastre di ghiaccio. Ma tutti noi quel pomeriggio eravamo al Montestella per un’unica ragione.

Non è stata la poca neve scesa a darci soddisfazione ma l’idea della neve, quella della nostra immaginazione, la neve che c’era dentro di noi. Che preannunciava un pomeriggio di precari pupazzi di neve, discese spericolate, cani felici e corse fatte in un paesaggio insolito per una volta tanto.

Nonostante il sole stesse già provvedendo a sciogliere tutto.

IMG_8887

 

IMG_8919

 

IMG_8956

 

IMG_8964

 

IMG_8950

MIZUNO BREATH THERMO Long tights & hoody