Ma quanto è bella la Dogi’s Half Marathon?

Nelle settimane che hanno preceduto la Roma Ostia ho dedicato energie fisiche e mentali alla preparazione, per poterla affrontare al meglio. Ma una volta arrivata al traguardo, mi sono completamente rilassata. Gli allenamenti sono ripresi al rallentatore. Fisicamente ci sono ma mentalmente no. Questo può essere normale e umano, non si può essere sempre concentrati e in tensione per una gara o per gli allenamenti, dal momento che non sono un’atleta professionista per me la corsa deve essere soprattutto svago e divertimento. Il discorso non farebbe una grinza se tra una settimana non avessi un’altra mezza maratona da correre. E quindi mi farò andare bene il famoso detto: “Se a una gara non puoi arrivarci preparato, almeno arrivaci riposato”.

La mezza dei Dogi quest’anno compie vent’anni. Una bella età per questa gara di grande importanza nella storia sportiva della Riviera del Brenta. E allora saremo in tanti, oltre 2.000, il prossimo 9 aprile sulla linea di partenza per festeggiare questo compleanno. La Dogi’s Half Marathon partirà da Fiesso d’Artico e il percorso, come da tradizione, toccherà anche Stra, Mira e Dolo. Un tracciato scorrevole e omologato Aims/Iaaf, che proporrà agli atleti gli angoli più suggestivi della Riviera dei Dogi, a partire dalle magnifiche ville venete. Ma i festeggiamenti inizieranno già sabato 8 aprile quando alle 15 aprirà l’Expo, e seguire l’ormai classica Corsa sui tacchi. Requisito indispensabile per partecipare: un tacco di almeno 10 centimetri, oltre ad una buona dose di autoironia. Ma si può correre a tutta velocità con 10 centimetri di tacco?

Sì che si può. In Riviera del Brenta lo fanno tutti gli anni, alla vigilia della Dogi’s Half Marathon. Organizzata da Confcommercio Riviera del Brenta e Terziario Donna, la Corsa sui tacchi è un momento glamour e divertente interamente dedicato all’universo femminile.

La Corsa sui tacchi è un po’ più giovane – quinta edizione quest’anno – ma brilla per originalità e si sta ritagliando uno spazio importante tra gli eventi che fanno da preludio alla Dogi’s Half Marathon. Quest’anno si correrà in piazza a Fiesso d’Artico. Indossati sandali o décolleté, le partecipanti alla Corsa sui tacchi si sfideranno in una serie di volate sulla distanza di 15 metri. E alla fine, eliminazione dopo eliminazione, verrà decretata la donna più veloce del pomeriggio.

I premi saranno davvero speciali: per la donna più veloce, un paio di scarpe disegnate da Sabina Rossi, erede di una lunga tradizione nella storia della calzatura di lusso della Riviera del Brenta. Per la seconda classificata, un weekend per due persone in hotel ad Abano Terme. Tra le novità di quest’anno c’è anche la nascita del Trofeo Confcommercio, una gara nella gara riservata ai soci (titolari o collaboratori di aziende iscritte alla Confederazione) e ai dipendenti di Confcommercio. Il vincitore, insieme ad una speciale coppa, riceverà l’iscrizione per l’edizione 2018 della Dogi’s Half Marathon, insieme al soggiorno in Riviera del Brenta per il weekend della gara.