Non esistono condizioni meteo avverse (con Shield pack di Nike)

La cattiva notizia è che arriva il freddo. E non arriva mai da solo, spesso è accompagnato dal vento, dalla pioggia e dal buio. Non necessariamente questi elementi si combinano insieme. Ma spesso accade, soprattutto quando hai una tabella da seguire e non puoi scegliere la parte migliore della giornata o della settimana per uscire, ma devi adeguarti ai ritagli di tempo che rimangono dopo aver portato a termine tutti i doveri. Allora non c’è mal tempo che tenga, quando arriva il momento, si va. La bella notizia è che Nike ha lanciato la Shield pack, una linea di abbigliamento pensata per correre a qualsiasi condizione atmosferica. All’interno di questa nuova collezione è compresa anche la nuova LunarEpic Fliknit Shield.

Una corsa lunga 5 km in centro città, con partenza da Piazza Gae Aulenti, quartier generale di Nike, con i coach del Nike+ Run Club, è stata rivelatrice per scoprire e testare dal vivo tutte le caratteristiche dei nuovi tessuti e delle nuove scarpe. Queste ultime presentano le stesse caratteristiche delle versioni precedenti, ricordando che la LunarEpic Flyknit è nata due anni fa con l’intento di offrire ai runner una calzata impercettibile e molto naturale. L’ultima versione ha aggiunto elementi che la rendono adatta a tutte le condizioni climatiche. Infatti la tomaia Flyknit è stata migliorata con l’introduzione del DWR, materiale resistente e impermeabile, rivestito di filati TPU e con un parte interna impermeabile per mantenere il piede caldo e asciutto. La suola scanalata respinge l’acqua e aumenta la trazione. I pattern geometrici sono studiati per favorire il movimento naturale del piede durante la rullata. Il collare alto rimane, come elemento di sostegno, una continuazione naturale della scarpa che si ‘fonde’ con la gamba. Se non si è abituati al calzino integrato, all’inizio può creare una sensazione di fastidio. Personalmente lo considero un sostegno in più per la caviglia senza il quale la scarpa, per come è stata pensata, risulterebbe incompleta.

Altro elemento indispensabile per accompagnare le corse invernali, è lo smanicato. Mantenendo calda la parte del busto e lasciando libere le braccia, impermeabile e con le tasche abbastanza capienti da contenere chiavi o cellulare, lo uso moltissimo, soprattutto quando la temperatura non è ancora troppo bassa ma la maglia tecnica non è sufficiente. Quello ideato da Nike si chiama Areoloft Flash, può essere ripiegato nella tasca laterale con zip quando non viene utilizzato. Impermeabile, la stampa rifrangente garantisce la massima visibilità in condizioni di scarsa illuminazione. La piuma d’oca 800 offre un isolamento superiore a fronte di un peso minimo, garantendo comunque calore e libertà di movimento. La traspirabilità è ottima, avendolo provato (e avendoci sudato) in una serata ancora mite. Lo stesso vale per i tights della linea (Nike Power Flash Epic) che sono davvero molto caldi. Realizzati con tessuto traspirante e elasticizzato, offrono compression fit e supporto senza precludere la libertà di movimento. La tecnologia è Dri-FIT per mantenere la pelle asciutta, i dettagli rifrangenti permettono di essere visti in condizioni di scarsa illuminzione. Infine le cuciture piatte sono morbide a contatto con la pelle. Della stessa lienea Shields pack, è disponibile anche la bellissima giacca (Nike Hypershield Flash) impermeabile con inserti rifrangenti, protegge dalle intemperie. In caso di pioggia mantiene l’interno asciutto e assicura un’ottima visibilità.

Conclusione: non esistono condizioni meteo avverse (soprattutto se si è attrezzati con la linea Nike Shields pack), esistono solo uomini arrendevoli.

Disponibile qui


skilly_lr-9692

skilly_lr-9776

skilly_lr-9970

dsc03333

dsc03234

 

dsc03281

dsc03278