Puoi imparare a volare con Flyknit Racer Blue Cactus

In questo articolo:

Le Flyknit Racer a prima vista sembrano scarpe per pochi eletti. Leggerissime e con suola reattiva, Nike ha pensato queste scarpe per i super runner, da usare se si è leggeri e si corre a una velocità sostenuta.

Ma chiunque può provare il piacere di indossarle nella vita di tutti i giorni, non necessariamente solo per allenarsi ma anche per sognare, indossando le scarpe di chi sa volare con l’immaginazione.

Sono tanti i runner appassionati che usano le calzature tecniche ormai in qualsiasi occasione anche fuori dal contesto della corsa. Perché la scarpa da running con il passare del tempo e degli allenamenti diventa parte integrante del nostro corpo, il proseguimento della gamba, la degna parte finale dell’arto inferiore. Soprattutto se parliamo delle Flyknit Racer con la loro tomaia avvolgente e senza cuciture e con il famoso tessuto Flynikt che a contatto con il vapore del ferro da stiro, prende totalmente la forma del piede quando la si indossa. Sono unisex un’ammortizzazione ottima  (nella zona del tallone più che nell’avampiede), la rende una scarpa davvero confortevole.

I colori della tomaia sono stupefacenti e sempre nuovi: ogni mese Nike lancia un nuovo modello.

Da oggi 12 febbraio sono disponibili le nuove Flyknit Racer Blue Cactus, ispirate dall’atleta Abdi Abdirahman, il primo maratoneta ad indossare le Flyknit e a qualificarsi per i giochi olimpici.

In sostanza queste “Blue Cactus” celebrano il nickname che l’atleta si guadagnò allenandosi e gareggiando in Arizona.
 
Le trovate qui
flyknuit_cactus_lt85er

nike-flyknit-racer-blue-glow-01-1200x800