Reebok dedica ai runner le Harmony Road

Le scarpe da running, o le ami o le odi. Oppure sei diffidente e pieno di pregiudizi, sai già che per te non andranno bene e magari non è affatto vero, però te l’ha detto l’amico di tuo cugino. Tuttavia con alcune scarpe è davvero impossibile correre, a ogni passo ti senti come King Kong tra i grattacieli di Manhattan. Con altre invece lo capisci subito che le userai fino a consumarle.

Il web è pieno di dispensatori che consigliano qualsiasi tipo di modello oppure ne elogiano le caratteristiche (lo stesso vale per alcuni negozianti che hanno “fretta” di vendere). Ma nella jungla dei prodotti in cui siamo immersi, il buon senso e le sensazioni personali devono sempre prevalere sull’entusiasmo. Se si è attratti da una scarpa perché è bella o la indossa il famoso atleta, non vuol necessariamente dire che vada bene anche per voi. Bisogna sempre andare in un negozio specializzato e provarle facendo il test, in strada o sul tapis roulant. SEMPRE. E se non si è convinti di ciò che si sta indossando, le belle scarpe si lasciano in negozio. La scarpa da running è quella cosa che, se tutto va bene, vi deve accompagnare per 600 km e oltre e quindi dovete sentirla vostra in tutto e per tutto.

Quando ho indossato per la prima volta le Harmony Road di Reebok, è stato per fare una passeggiata, niente di più. Ma come scritto prima, se la scarpa è generosa lo capisci fin dall’inizio, da quando ci infili i piedi dentro. E dopo questa lunga camminata ho deciso che valeva la pena provarle in allenamento o meglio, ho capito che se non ci avessi corso, mi sarei persa qualcosa.

Infatti Reebok è tornata al running in grande stile e lo ha fatto creando queste scarpe che hanno qualità percepibili appena indossate come la leggerezza e il comfort. La tomaia è molto morbida, con un mesh che ricopre l’intera superficie, garantendo massima traspirabilità e con una membrana leggera e priva di cuciture per una prevenzione totale dalle irritazoni in ogni fase della corsa. La prova del nove sono i segni che rimangono sulla pelle quando si tolgono le scarpe dopo averle utilizzate. Le Harmony Road mantengono la promessa iniziale: avvolgono il piede come un guanto, la linguetta morbida non provoca costrizioni e la soletta sagomata e ultra leggera avvolge l’arco del piede.

Intersuola, costituita dalla Mescola Cushfeel innovativa in TPU, più leggera e resistente dell’EVA tradizionale, permette un maggior assorbimento degli urti lungo l’intera area di appoggio del piede. L’intersuola del tallone, ammortizzata e morbida, si sovrappone all’intersuola dell’avampiede per offrire una falcata naturale e fluida. Il design asimmetrico nella zona dell’avampiede unito a un PwrPad convesso in gomma sotto la prima testa metatarsale (per stimolare l’arco plantare e garantire una fase di transizione più rapida e potente) offrono equilibrio e supporto per una corsa più fluida. Infine la suola DMPRTek è una mescola in gomma di carbonio anti abrasione, per migliorare la trazione.

Sensazioni

Dal peso di 245 gr (il modello donna, quello uomo ne pesa 300 gr), le Harmony Road sono indicate per chi ha un appoggio neutro. Con un differenziale di 10 mm è una scarpa ideale per percorsi medio/lunghi. L’ammortizzazione, tra le qualità maggiori di questa scarpa, garantisce protezione nella fase di impatto e reattività soprattutto a ritmi sostenuti. Correndoci, ho constato che la comodità sta anche nella punta larga, che non vuol dire solo più libertà per le dita dei piedi, ma anche maggiore stabilizzazione durante la rullata.

Disponibili qui

Tags from the story
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *