#Scadrègati, la nuova campagna GetFIT dedicata ai pigri

Le intenzioni di GetFIT sono serie: non è più tempo per essere pigri. I milanesi devono smetterla di rimandare la palestra e l’attività fisica a un domani che è sempre uguale al giorno prima, o a giurare che tutto cambierà da lunedì senza mantenere mai la promessa.

La nuova campagna del gruppo italiano di fitness non lascia dubbi: #scadrègati (dal dialetto milanese, togliti o alzati dalla sedia) è il nuovo motto con il quale GetFIT vuole rendere Milano la città più attiva e in salute in Italia. Si tratta di un obiettivo che avrebbe riflessi positivi, per esempio, sulle spese sanitarie. In un recente rapporto di Legambiente sono stati misurati in € 1.054.059.446 i benefici sanitari sul sistema nazionale legati ad attività fisica e a conseguente riduzione della sedentarietà. Da non sottovalutare infine che la sedentarietà, ne ha parlato la prestigiosa rivista The Lancet in una serie di Papers pubblicati alla vigilia dei Giochi Olimpici di Rio nel 2016, costa anche in termini di perdita di produttività. Così #scadrègati, il nuovo claim, lo si legge ovunque, affissioni in metropolitana, maxi ledwall in 2 punti nevralgici della città (Cadorna e C.so di Porta Romana), street advertising, campagne sponsorizzate su Facebook e Google oltre ad alcune pagine sul Corriere della Sera.

La missione di GetFIT è quindi quella di cambiare lo stile di vite di molte persone a favore della salute e del benessere. Circa metà della popolazione infatti, non fa attività fisica o la fa saltuariamente, non traendo quindi nessun tipo di beneficio dalla poca attività fisica svolta senza costanza. È proprio a questa metà di sedentari che GetFIT si rivolge, quelli che, per diverse ragioni, faticano appunto a scollarsi dalla sedia, oltre a valorizzare l’abbonamento dei propri soci, motivandoli a centrare l’obiettivo minimo di 80 sedute annuali di allenamento.

Anche a me e a Manuela è stato chiesto di dare il nostro contributo per smuovere dalla sedia qualche sedentario. E noi che la sedia non la vediamo proprio mai neanche per sbaglio, abbiamo accettato volentieri. Come? In occasione dell’inaugurazione della nuova struttura Play Acqua del centro GetFIT di via Meda, dovevamo portare una persona pigra che provasse il nuovo circuito insieme a noi. E l’abbiamo trovata! Non è stato neanche così difficile trascinare Laura del blog Curly Q in acqua con noi. A pensarci bene la cosa più appagante è stata proprio osservare il suo entusiasmo nel passare qualche ora in modo diverso dal solito dedicandosi all’attività fisica. Play Acqua è un circuito composto da 14 postazioni fitness, ognuna delle quali adatta ad esercizi specifici per gambe, core e braccia. Quattordici persone quindi intorno alla struttura, sforzo fisico intenso per 40 secondi e poi il cambio alla postazione successiva, così per 40 minuti. In pratica lo stesso concetto di Play Omnia, ma in acqua è decisamente più divertente (e sempre faticoso eh!). L’impresa di “scadregare” qualcuno non è facile. Bisogna trovare la motivazione giusta e infonderla al pigro, che l’unico premio concepibile per lui è il divano. Ma quando si raggiunge lo scopo sono sempre grandi soddisfazioni per tutti. Provateci 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *