Sveltesse be Active: l’allenamento speciale con Juri Chechi

Se dovessi cercare degli aggettivi per descrivere questo ultimo mese pieno di cambiamenti e novità, userei termini come, frenetico, strano, stancante, emozionante, sorprendente e anche altro. Ma la vera ciliegina sulla torta (del mio compleanno), la conclusione degna di questo periodo così intenso è stato l’allenamento di fine settembre con Jury Chechi. Avete presente Jury Chechi vero? La mia amica Stefania, nata come me negli anni ’70, dice che si ricorda bene due eventi sportivi del passato: l’esultanza di Tardelli alla finale dei mondiali Italia-Germania 1982 e la medaglia d’oro di Juri Chechi alle olimpiadi di Atalanta nel 1996. Come darle torto?

E così, lo scorso 29 settembre in occasione del lancio di Nestlé del nuovo yogurt greco Sveltesse be Active, sono stata invitata in uno dei più esclusivi Fitness Club di Milano, il Virgin Active Club di corso Vittorio Emanuele per un allenamento speciale con il campione Olimpico di anelli e la bellissima e sportiva attrice Matilde Gioli.

beactiveday3

Il legame tra attività fisica e Sveltesse be Active è dovuto alle proprietà stesse di questo yogurt alla greca. Infatti, essendo privo di grassi (0%) e ricco di proteine con frutta a pezzi, è particolarmente indicato per chi pratica attività sportiva ed è attento alla forma fisica. E proprio per sostenere e valorizzare questo legame con lo sport, il lancio del nuovo yogurt è stato sostenuto da una campagna che lo ha visto protagonista in diversi e importanti eventi sportivi, tra i quali Rimini Wellness, la 12h Cycling Marathon di Monza e l’Imperial Basket City Tournament a Bologna, fino ad arrivare all’evento di fine settembre al Virgin diviso in due allenamenti, uno chiamato Cardio Tone, svolto in compagnia di Matilde e di un personal trainer, una lezione combinata di lavoro cardiovascolare e muscolare con l’uso dello step, mentre il secondo è stato un allenamento funzionale al fianco del Signore degli Anelli basato su 6 movimenti principali (spingere, tirare, piegarti, fare uno squat, fare una torsione, fare un affondo) che si eseguono a corpo libero in rapida successione attraverso un circuito su una pavimentazione a griglia.

beactiveday9

Gli esercizi degni di nota particolare sono stati due. Uno di questi consisteva nel colpire il sacco da box con una specie di mazza da baseball che è stata subito ribattezzata “clava” e ha tirato fuori le espressioni e gli istinti tipici del Neanderthal. E poi il finale, dove Juri ha simpaticamente obbligato tutti a fare la verticale con il suo sostegno e i suoi consigli. Quando è stata la volta del mio turno gli ho detto: “Guarda che la verticale non l’ho mai fatta in vita mia”“Non è un problema mio” “Ok la faccio”. Dopo essere stata a testa in giù anche qualche secondo senza il suo sostegno, mi ha detto: “E tu non avresti mai fatto la verticale eh?”“Mai!”“Non dire cazzate”. La parte peggiore è stata la mia goffaggine agli anelli, ma anche in quel caso il suo intervento e due consigli giusti hanno migliorato notevolmente l’esercizio. Che dire: oltre ad essere un fuoriclasse, Juri si è rivelato un abile motivatore, simpatico (da morire!) e professionale.

dsc02422

dsc02439

beactiveday14

beactiveday15

La campagna #BEACTIVE prosegue sul sito web www.sveltessebeactive.it e sui social network del brand (Facebook e Instagram) anche grazie alla partecipazione di ospiti d’eccezione, come Matilde Gioli (coinvolta nella campagna proprio perché ideale icona di una stile di vita #BEACTIVE) e Jury Chechi nelle vesti di coach, che con le sue le preziose video pillole, offre consigli di allenamento: esercizi per tonificare i muscoli delle gambe e della braccia, ma anche pratici suggerimenti per ottimizzare l’attività aerobica e per reintegrare correttamente a tavola le energie spese dopo un allenamento.