Torna Wings for Life World Run, la gara più solidale del mondo

In questo articolo:

Qualche giorno fa a Milano è stata presentata la quarta edizione della Wings for Life World Run, un evento globale di corsa e solidarietà che si svolgerà in contemporanea mondiale (23 paesi) il prossimo 7 maggio alle ore 13:00 italiane. Il 100% dei ricavati delle iscrizioni andranno alla ricerca per combattere le lesioni al midollo spinale. Ospite della conferenza stampa, il campione del mondo della scorsa edizione e Ambassador italiano, Giorgio Calcaterra, che nel 2016 è stato raggiunto dalla Catcher Car al km 88,44, aggiudicandosi il titolo mondiale:

“Correre la Wings for Life World Run significa vivere ogni volta emozioni nuove e uniche. Non mi aspettavo di vincere la scorsa edizione e soprattutto di riuscire a percorrere 88,44 Km prima di essere raggiunto dalla Catcher Car. Non avere un traguardo da raggiungere, ma esserne inseguito, è una sensazione molto strana e allo stesso tempo divertente. Sono orgoglioso di correre anche quest’anno per supportare la Fondazione Wings for Life, ma ci tengo a sottolineare che per dare il proprio contributo non è necessario essere atleti professionisti: tutti possono essere parte di questo incredibile evento, non importa se correndo o camminando, né la distanza percorsa. L’importante è partecipare o contribuire con una donazione a supportare la ricerca scientifica”. 

Gli altri Ambassador della gara sono, Giovanni Storti 33% del Trio Aldo, Giovanni e Giacomo, grande appassionato di running e affezionatissimo della Wings for Life World Run, Massimo Ambrosini, indimenticato ex capitano rossonero e ora appassionato di corsa, e Fiammetta Cicogna. Accanto a loro, le new entry 2017: Haki Doku, atleta paralimpico albanese e detentore del Guiness World Record per la corsa in sedia a rotelle più lunga mai percorsa, Katia Figini, ultratrailer e vincitrice italiana della Wings for Life World Run 2016 con 51 Km percorsi.

Riconfermato il format unico e originale della Wings for Life World Run: i runner partono simultaneamente in tutto il mondo e non esiste un traguardo da raggiungere. La Catcher Car, guidata ogni anno da personaggi d’eccezione dello sport e dello spettacolo, è un vero e proprio traguardo mobile: mezz’ora dopo il VIA! parte all’inseguimento dei runner e, aumentando progressivamente la velocità, li elimina dalla gara una volta superati lungo il percorso. L’ultimo uomo e l’ultima donna che in tutto il mondo vengono raggiunti dalla Catcher Car, sono eletti campioni assoluti dell’evento.

In Italia i partecipanti partiranno da Piazza Castello a Milano e attraverseranno i luoghi più suggestivi del capoluogo lombardo, lungo un percorso che si sviluppa per 100 Km fino all’Oltrepò pavese. Dal Castello Sforzesco, attraverso l’esclusiva City Life, si arriva in Corso Sempione. Dopo aver attraversato il Parco e le vie del centro, si raggiunge il Naviglio Grande e si continua lungo il Naviglio Pavese in direzione di Pavia e della storica Certosa. Dopo aver oltrepassato i fiumi Po e Ticino il percorso termina a Verzate Fumo nell’Oltrepò.

La Wings for Life World Run è aperta a tutti: atleti professionisti, appassionati, principianti e partecipanti sulla sedie a rotelle competeranno fianco a fianco nella stessa gara, ognuno secondo le proprie capacità, correndo o camminando.

Come ogni anno, il 100% del ricavato da iscrizioni, donazioni e sponsorizzazioni sarà interamente devoluto alla Fondazione Wings for Life, che sostiene e finanzia in tutto il mondo progetti di ricerca per trovare una cura per le lesioni al midollo spinale: “La Wings for Life Foundation nasce nel 2004 dalla volontà di Heinz Kinigadner e Dietrich Mateschitz con l’obiettivo di supportare in tutto il mondo progetti di ricerca per trovare una cura alle lesioni al midollo spinale – racconta Vieri Failli, Consulente Scientifico Fondazione Wings for Life – La Fondazione si propone di massimizzare l’impatto della beneficienza e di ottimizzare l’uso dei fondi raccolti per destinarli dove ce n’è veramente bisogno, ovvero dove possono seguire percorsi di sviluppo concreti. Non dobbiamo dimenticarci che il percorso della ricerca e degli studi clinici possono essere lunghi e insidiosi, subire battute d’arresto e cambiamenti in corsa: ecco perché è importante che il supporto della beneficienza sia costante nel lungo periodo. Nelle prime 3 edizioni della Wings for Life World Run sono stati raccolti nel mondo oltre 13 milioni di euro (di cui 6.6 milioni nel 2016), che hanno rappresentato un significativo supporto ai progetti internazionali che finanziamo attraverso la Fondazione”.

Per partecipare alla Wings for Life World Run 2017 basta collegarsi al sito www.wingsforlifeworldrun.com e compilare il form d’iscrizione. Tutti coloro che si iscrivono entro il 27 febbraio usufruiscono della quota di iscrizione ridotta. Le iscrizioni chiuderanno quando verranno raggiunti i 5.000 iscritti.