Tre cose da fare per iniziare la giornata al meglio

Quante estati passate a ricamare buoni propositi per un rientro alla grande. A settembre tutto ricomincia da capo e le vacanze oltre a rigenerare e riposare corpo e mente ci lasciano molto tempo per pensare, servono per tirare le somme dei mesi passati, per fare chiarezza su quello che vorremmo veramente nella vita, per iniziare nuovi progetti o per cambiare tutte le cattive abitudini. E se il buongiorno si vede dal mattino, è proprio a questa fase della giornata così preziosa e delicata a cui dovremmo indirizzare i nostri buoni propositi. Ne bastano tre per iniziare bene. Diamo per scontato che la notte dormiamo a sufficienza. Se così non fosse dovremmo aggiungerne un altro di buono proposito: dormire almeno 7/8 ore per notte. Nel sonno l’organismo recupera l’energia consumata durante le attività giornaliere, i neuroni e la memoria funzionano meglio e migliora anche l’umore. Diciamo quindi che una buona giornata inizia quando finisce una notte di buon sonno.

L’importanza dell’acqua

La prima cosa di cui il nostro organismo necessita appena sveglio non è il caffè, anche se così sembrerebbe. In realtà prima di tutto è importante, ogni mattina, bere un bicchiere d’acqua a digiuno. Durante la notte il nostro organismo lavora per riparare le cellule danneggiate e mettere da parte le tossine che devono essere eliminate. Un solo bicchiere d’acqua basta per eliminarle. I vantaggi sul nostro fisico sono molteplici. Bere acqua a digiuno rafforza le cellule della pelle mantenendo elastica la cute, idrata il sistema linfatico evitando il sovraccarico delle ghiandole surrenali responsabili di produrre cortisolo, migliora il funzionamento dell’apparato urinario, che fa in modo che il corpo utilizzi il grasso come energia e non come riserva. Quando il corpo non ha acqua a sufficienza, questo compito viene svolto solo dal fegato, di conseguenza il ritmo del metabolismo si riduce. Infine, quando beviamo acqua a digiuno, stimoliamo l’apparato digerente, aiutandolo ad eliminare le tossine, migliorando il movimento intestinale, preparando gli organi coinvolti a ricevere gli alimenti e ad avviare meglio il processo di digestione. Meglio scegliere un’acqua che , naturalmente e per la sua composizione, favorisca di per sé le reazioni metaboliche e la digestione, come Uliveto che grazie alla sua composizione di preziosi minerali aiuta a digerire meglio favorendo le reazioni metaboliche e intervenendo nei processi digestivi, nella regolazione della pressione osmotica, nel trasporto delle sostanze nutritive e nel mantenimento della temperatura corporea. Inoltre grazie alla sua naturale microeffervescenza l’acqua a digiuno va giù meglio senza dare fastidio.

Quanto è preziosa la prima colazione?

La seconda cosa più importante da mettere nei buoni propositi è la prima colazione che deve essere considerata il pasto più importante della giornata. Sembra banale ma molta gente spesso la salta (me compresa, per mancanza di tempo e voglia). Poiché nel digiuno notturno il corpo utilizza le riserve di zucchero del fegato, queste al risveglio sono già in esaurimento. Se la colazione si salta o peggio la si sostituisce solo con il caffè, il corpo sarà costretto a bruciare le proteine muscolari e, in minor quantità, i grassi di riserva per produrre l’energia per l’intera mattinata. Una buona colazione è la base energetica per tutta la giornata, perché oltre a fornire l’energia necessaria al corpo e al cervello, aumento il senso di sazietà durante tutto il giorno favorendo la regolarità dei pasti che consumeremo da persone civili senza ingozzarci per non aver ingerito nulla dalla sera prima. La colazione deve essere un momento piacevole e deve associarsi a un ricordo piacevole, prima di iniziare le corse verso gli impegni della giornata. Vale la pena quindi alzarsi dieci minuti prima per dedicare un po’ di cura alla preparazione. Deve essere bilanciata e fornire proteine, vitamine, sali minerali e zuccheri. Meglio se si varia ogni giorno e se si utilizzano ingredienti di stagione e freschi evitando gli allergeni che infiammano l’intestino quali latte, frumento ecc. Vi lascio una ricetta per fare dei pancake veloci e buoni, si preparano davvero in un attimo e contengono tutto quello che serve al nostro organismo:

Ingredienti per 3/4 pancake

130 gr di albumi

50 gr di farina integrale di farro

20 gr di proteine di Canapa

un vasetto di yogurt di soia

mezzo cucchino di bicarbonato

Ingredienti topping

Lamponi (o altra frutta a scelta)

Mezzo vasetto di yogurt di soia

Potete sostituire la farina di farro, che contiene glutine, con la farina di grano saraceno. Le proteine della canapa sono proteine 100% vegetali estratte dalla pianta della canapa, contengono tutti gli amminoacidi essenziali e sono facilmente digeribili. Potete sostituirle alle proteine del riso oppure usare solo farina (un questo caso 70/80 gr). Mescolate la farina al bicarbonato e allo yogurt e poi aggiungete gli albumi montati a neve. Mescolateli delicatamente per non smontare il composto. Scaldate una padella antiaderente e cuocete a fuoco medio/basso. Per il topping potete frullare la frutta che avete a disposizione e mischiarla allo yogurt di soia per poi ricoprire i pancake. Trovate qui altre ricette simili.

Svegliate anche il vostro corpo!

Lo so, bisogna preparare i figli per la scuola o bisogna prendere quell’autobus per non arrivare tardi in ufficio. Non c’è tempo per un’oretta di corsa o per chiudersi in palestra. Ma se iniziate la giornata pensando prima di tutto a voi stessi, poi sarete in grado di “accogliere” gli altri con meno stress e malumore. E se vi organizzate per tempo, prima di andare sotto la doccia potete fare un po’ di stretching o meglio ancora potete prendere l’ottima abitudine di fare 15 minuti di yoga. Surya Namaskara sono una serie di asana in sequenza che compongono il Saluto al Sole. Un saluto simbolico non solo al sole che, soprattutto negli inverni milanesi, non si fa mai vedere, ma anche al sole che c’è dentro di noi, alla nostra energia positiva tutta da risvegliare. Questa pratica, oltre a essere un ottimo riscaldamento prima di qualsiasi attività fisica, se praticato giornalmente e soprattutto di mattina quando tutto inizia, rinforza la schiena e aiuta ad equilibrare il metabolismo, stimola ed equilibria tutti i sistemi del corpo, incluso quello riproduttivo, circolatorio, respiratorio e digestivo. Tonifica la muscolatura, conferisce più elasticità al corpo, perciò cari uomini è importante che lo facciate anche voi, soprattutto se lo sport che praticate è la corsa. La concentrazione costante sul respiro e sul movimento, durante l’esecuzione degli asana, rende la sequenza una sorta di meditazione fluida, in grado di alleviare lo stress e la depressione. Sono 12 posizioni da ripetere dalle 3 alle 6 volte in sequenza, dipende dalla preparazione fisica. All’inizio sembrano impossibile ma una volta imparate a memoria non ne potrete più fare a meno, perché capirete quasi subito che non c’è modo migliore di iniziare le giornate. E se siete sportivi, se amate il benessere psico-fisico e soprattutto se amate voi stessi, vale la pena prendere l’abitudine di addormentarsi prima la sera e avere più energia appena svegli per iniziare con questi tre gesti quotidiani tanto semplici quanto importanti e rigeneranti.
#acquauliveto #digeriscimeglio #viviinforma #150anni.

 

 

 

Buzzoole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *